NARRATIVA – LA FABBRICA DI CIOCCOLATO (R. DAHL)

Pubblicato: 10 settembre 2013 in News

la-fabbrica-di-cioccolatoCarissimi ragazzi,

il libro di R. Dahl letto nel corso dell’estate spero vi abbia permesso di riflettere su tante abitudini che spesso ci toccano da vicino (tv, gomma da masticare, cibo, vizi, ecc…).
A me è piaciuta particolarmente una pagina che vi riporto qui sotto, augurando a tutti un buon rientro a scuola: a giovedì!

«Ma… ma… perché proprio a Charlie?». «Sentite» spiegò il signor Wonka. «lo ormai sono vecchio. Molto più vecchio di quanto non pensiate. Mica posso andare avanti per sempre. Figli non ne ho, non mi sono mai sposato. E allora chi manderà avanti la mia fabbrica quando io sarò troppo vecchio per farlo? Qualcuno dovrà pur farlo – se non altro per quei poveri Umpa-Lumpa. Oh, intendiamoci, ci sarebbero migliaia di persone in gamba, che darebbero qualsiasi cosa per rilevare la mia fabbrica, ma io non voglio che a dirigerla sia un adulto. Un adulto non mi darebbe mai retta, non avrebbe voglia di imparare. Vorrebbe fare le cose a modo suo, non come dico io. Perciò ho bisogno di un ragazzo. Mi serve un ragazzo buono, intelligente e affettuoso al quale posso rivelare tutti i miei più preziosi segreti per la fabbricazione di dolciumi mentre sono ancora vivo».

commenti
  1. LALLY THE BEST12 ha detto:

    a me questo libro mi è piaciuto tantissimo volevo ke nn finisse mai 🙂

    • andreaventurini ha detto:

      Sono d’accordo con te! Nonostante l’abbia letto diverse volte, stupisce sempre per la semplicità e per l’intelligenze delle riflessioni: bello!

  2. Eleonora ha detto:

    questo libro l ‘ho letto durante l’anno scolastico e mi è sembrato molto interessante,scorrevole e pieno di frasi su cui riflettere, in particolare mi ha colpito l’umilta’ e l’impegno del ragazzo povero che mette in gioco tutto se stesso ottenendo una grande ricompensa. Ele

    • andreaventurini ha detto:

      Grazie per questa riflessione! E’ proprio vero: questo libro, tra le altre cose, parla della rivincita di un ragazzo che nella vita materiale è un “vinto” ma che nella vita morale (onestà, lealtà, altruismo) è un vincente!

  3. matteo ha detto:

    a me piacciono in genere i libri di Roaldh Dhal perchè sono scritti molto bene e cercano di comunicare cose importanti come anche boy

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...